Archive for Agosto 2019

Viaggiare ad Amsterdam, attrazioni più belle da vedere

Le attrazioni più belle da visitare ad Amsterdam

Amsterdam, una delle destinazioni di viaggio più popolari in Europa, è una città compatta, affascinante e cosmopolita che invita all’esplorazione. Conosciuta come la “Venezia del Nord” per i suoi oltre 100 canali, la capitale dei Paesi Bassi offre facili avventure turistiche a piedi, in bicicletta e in barca.

L’architettura seicentesca di Amsterdam, ben conservata e accattivante, offre uno sfondo pittoresco se non incongruo per una città famosa per i suoi atteggiamenti moderni e progressisti. Dai musei d’arte della città ai coloratissimi mercati dei fiori, dai “coffeeshop” dei negozi di cannabis al quartiere a luci rosse, ecco tutto ciò che vale la pena visitare quando si visita Amsterdam.

Koninklijk Paleis Amsterdam

Uno dei tre palazzi reali dei Paesi Bassi, il Koninklijk Paleis ad Amsterdam si trova sul lato occidentale di Piazza Dam, nel centro della città. La struttura è nata come municipio della città, ma fu trasformata in palazzo durante le guerre napoleoniche, quando il fratello di Napoleone Luigi fu incoronato re Luigi I d’Olanda.

Sebbene l’esterno sia stato costruito da Jacob van Campen con pietra arenaria per imitare gli edifici pubblici di Roma e l’architettura classica, l’interno è un primo esempio dell’elaborato stile imperiale degli inizi del 1800: ancora oggi il palazzo è utilizzato dalla Casa Reale Olandese per eventi reali, ed è aperto al pubblico per la maggior parte dell’anno.

De Wallen

De Wallen è il celebre quartiere a luci rosse di Amsterdam, l’area designata della città per la prostituzione legalizzata. Il quartiere copre diversi canali e strade laterali a sud della stazione centrale. Più di cento appartamenti monolocali sono affittati da prostitute che attirano gli spettatori da dietro le finestre illuminate da luci rosse, da cui il nome con cui è conosciuto il quartiere.

Nonostante il grande progressismo, una folta presenza della polizia mantiene il quartiere sicuro. Anche se non è consentito scattare foto, i visitatori sono i benvenuti ed essendo il De Wallen la sezione più antica di Amsterdam, il quartiere è anche sede di diversi edifici storici, tra cui la chiesa più antica della città, la Oude Kerk in stile gotico.

Museo Scheepvaartmuseum

I manufatti della ricca storia nautica di Amsterdam sono ospitati all’interno dello Scheepvaartmuseum, o Museo Nazionale Marittimo. Inizialmente concepito come un magazzino navale costruito nel 1656, il museo dispone di 18 sale di reperti e manufatti. Il commercio marittimo ha reso Amsterdam la città più ricca del mondo durante il 1600, e questo museo dimostra come gli olandesi dominavano il mare con reperti che vanno dalle rappresentazioni di storiche battaglie navali alle mappe disegnate ad arte e alle armi del XVII secolo.

La collezione di sculture del museo offre ai visitatori anche uno sguardo ravvicinato su come i marinai passavano il loro tempo in mare. All’esterno del museo è ormeggiata una replica dell’Amsterdam, una nave del XVIII secolo che navigava tra i Paesi Bassi e le Indie orientali.

Vondelpark

Chiamato Nieuwe Park quando è stato inaugurato nel 1865, il Vondelpark si trova nel quartiere Oud-Zuid, o vecchio quartiere sud di Amsterdam, ad ovest della piazza dei musei della città. Il parco prese il suo nome attuale dopo che nel 1867 una statua di Joost van den Vondel fu collocata nel parco.

Progettata e realizzata dallo scultore Louis Royer, la statua del famoso poeta e drammaturgo olandese del XVII secolo divenne un punto di riferimento così familiare che la gente cominciò a chiamare il parco Vondelpark. Il parco serve come punto di ritrovo popolare per la gente del posto e per i turisti: si tratta di un luogo dove le persone possono rilassarsi, fare sport sull’erba, andare in bicicletta lungo i sentieri e gustare un panino alle aringhe o una birra olandese in una delle strutture horeca del parco.

Bloemenmarkt

Situato tra Muntplein e Koningsplein sulla riva sud del canale Singel, il Bloemenmarkt è l’unico mercato galleggiante dei fiori al mondo. Sette giorni alla settimana, i venditori di fiori caricano bancarelle e chiatte galleggianti con tutti i fiori e i bulbi per i quali i Paesi Bassi sono famosi. Fondato nel 1862, il Bloemenmarkt comprende più di una dozzina di fioristi e negozi di giardinaggio e bancarelle di souvenir.

Anche se la gente del posto fa shopping in questo mercato, il luogo è stato progettato principalmente per soddisfare i turisti: le lampadine offerte in vendita sono state designate come pronte per l’esportazione, e i visitatori possono acquistare tulipani, narcisi, souvenir di qualsiasi tipo e altre lampadine come ricordo del loro viaggio ad Amsterdam.

Casa di Anne Frank

L’attrazione più visitata di Amsterdam, l’Anne Frank Huis, si trova lungo il canale Prinsengracht. La struttura che un tempo nascondeva Anne Frank, la sua famiglia e altri quattro ebrei alle autorità naziste durante la seconda guerra mondiale è stata considerata un monumento all’Olocausto dal 1947, quando il padre di Anne ha pubblicato il diario che Anne ha scritto mentre vivevano nascosti all’interno dell’edificio.

Un piano per preservare l’edificio è nato nel 1955, quando i costruttori stavano progettando di demolire la struttura. L’edificio è stato aperto come museo nel 1960: i visitatori possono vedere le stanze in cui Anne viveva e gli oggetti esposti che raccontano la sua vita troppo breve.

Stanza illuminata, come ottenere una stanza illuminata

Come aggiungere luce alla propria stanza

Una delle ragioni per cui potresti non amare immediatamente la tua nuova casa è il buio. Tutti amano dare un tocco di colore particolare alla propria abitazione, attraverso qualsiasi accorgimento possibile: per questo motivo, se vuoi che la tua casa o una delle sue stanze sia particolarmente illuminata, ecco alcuni semplici consigli da seguire per aggiungere luce alla tua stanza!

Rimuovere qualsiasi schermatura possibile

Usi schermi per ripararti dalla luce, come tapparelle o persiane? Se non soffri di qualche allergia particolare o semplicemente non hai paura di qualche mosca se apri le finestre, rimuovi tutto ciò che potrebbe schermare la luce: ti basterà provare con una sola persiana o tapparella e vedrai la luce! Lo stesso vale per le finestre coperte. 

Rimuovendo qualsiasi tipo di schermatura non soltanto il proprio ambiente sarà molto più illuminato, ma anche la propria creatività ne risentirà in positivo, perchè con la luce naturale che penetra nel proprio ambiente ci si sentirà molto più sereni.

Risistemare le tende all’interno della propria stanza

Se vuoi che la tua stanza sia particolarmente illuminata, fai in modo che l’asta della tenda si estenda ben oltre la larghezza della finestra, in modo da far apparire la finestra più grande e da non bloccare alcuna luce. Disponi le tende come meglio credi, o segui qualche guida specifica per farlo nel migliore dei modi: si tratta, ovviamente, di un effetto ottico, ma che avrà grande effetto nella propria abitazione.

Dipingere con colori neutri

I colori neutri e particolarmente morbidi e leggeri, tra cui i colori crema, sono quelli preferiti dalla maggior parte delle persone per dipingere le pareti delle proprie stanze: basti pensare che uno dei tanti motivi per cui sono i preferiti di tante persone è perché riflettono la luce.

Utilizzando colori come il panna o il crema per le proprie pareti, si noteranno subito le grandi differenze all’interno della propria stanza, che ti sembrerà essere molto più baciata dal sole.

Aggiungere o sostituire le lampade

Non tutti gli apparecchi di illuminazione sono creati allo stesso modo: alcuni strumenti come coperture in vetro e pendenti proteggono la luce al momento dell’acquisto. Per questo motivo, basterà acquistare una lampada efficiente per illuminare particolarmente la tua stanza: non ci sarà bisogno di grandi strumenti, ti basterà una lampadina particolare o qualche accessorio in grado di dare lucentezza e colore alla tua stanza.

Sostituire le lampadine

Dal momento che si è parlato di lampade e di illuminazione, è bene prendere in considerazione le lampadine, la fonte di illuminazione artificiale per eccellenza: sei sicuro di starle usando alla potenza massima? Stai usando un bianco morbido o luminoso?

Tutti questi fattori potrebbero aggiungere ulteriore luce all’interno della tua stanza: che siano gialle, bianche, fredde o con tonalità calde, ogni lampadina potrà aggiungere una particolare luce alla tua stanza. 

Pulire le lampadine

Le poche luci che non sostituirai nella tua casa non dovranno rimanere come sono: ti basterà pulirle per capire che anni di polvere accumulata possono ridurre la quantità di luce che filtra attraverso di essa. Utilizza un semplice panno di stoffa per ridare vita alle tue lampadine, la tua stanza ti ringrazierà.

Sostituisci la tua porta d’ingresso

Molto spesso, è proprio la porta di casa ad ostacolare il naturale processo di filtraggio della luce. E’ ovvio, se utilizzi una porta blindata o in legno è molto più difficile che la tua stanza possa essere illuminata, ma se utilizzi una porta con canali di filtraggio o in vetro… vedrai subito le differenze nella tua casa!

Mal di gola, rimedi naturali da adottare

Mal di gola: rimedi naturali da adottare per curarlo

Conosciamo tutti quella sensazione graffiante e pruriginosa, che si associa al dolore ogni volta che deglutiamo: chiamiamo, comunemente, questa sensazione mal di gola. Alcuni episodi di faringite (il termine più tecnico per indicare questa condizione) sono legati al raffreddore o all’influenza, mentre altri sono determinati da altri motivi. Al di là di quale sia la causa specifica, diversi rimedi naturali testati nel tempo e serviti da medici di alto livello vi faranno sentire meglio in poco tempo. Ecco, dunque, quali sono i migliori rimedi naturali per curare il mal di gola!

Miele

Alcune ricerche dimostrano che il miele funziona meglio per alleviare il mal di gola rispetto al destrometorfano, un comune farmaco da banco che viene utilizzato per curarlo: non solo, infatti, conferisce alla gola un rivestimento protettivo, ma ha anche proprietà antibatteriche.

“Il miele contiene un composto che viene convertito in perossido di idrogeno oltre ad altri composti antimicrobici”, afferma Caroline Roberts, assistente di direzione nell’UNC Family Medicine, “Tuttavia, ai bambini di età inferiore a un anno non dovrebbe essere dato alcun miele a causa di un aumentato rischio di botulismo”.

Alimenti surgelati

“Questa è la vostra scusa per avere il gelato” ha affermato Joseph Ladapo, professore associato di medicina nella sezione di medicina interna generale e ricerca sui servizi sanitari presso la David Geffen School of Medicine della UCLA.

“Tutto ciò che è congelato, come ghiaccio, ghiaccioli e yogurt congelato intorpidisce i tessuti e i nervi e riduce il dolore”. 

Thè

“Le bevande calde possono essere calmanti per la gola”, ha dichiarato Dana Neutze,  assistente di professione presso l’UNC Family Medicine. “C’è una piccola quantità di prove che le tisane, tra cui la radice di marshmallow, la radice di liquirizia e la corteccia interna dell’olmo aiutano a curare il dolore, anche se la ragione non è nota”. Anche zenzero, salvia, timo e camomilla possono caratterizzare un ottimo rimedio.

Gargarismo d’acqua salata

C’è un motivo per cui le nostre madri o nonne ci hanno probabilmente consigliato di farlo: “Un gargarismo di acqua salata aiuta a mantenere la bocca pulita”, ha dichiarato Monika Jindal, medico della Denver Health. “La maggior parte delle ricette suggeriscono da ¼ a ½ cucchiaino di sale per tazza di acqua calda”. E’ totalmente sicuro, oltre che molto economico, utilizzare questo metodo più volte al giorno quando il dolore è forte e difficile da sopportare.

Brodo di pollo

“Il brodo di pollo è il rimedio domiciliare più comunemente prescritto per il mal di gola e i sintomi del raffreddore”, dice il dottor Roberts, “e ci sono in realtà dati per dimostrare che funziona inibendo la migrazione dei neutrofili, i componenti all’interno del corpo che causano l’infiammazione della gola”. Tuttavia, la ricerca in questione non è stata effettuata sugli esseri umani, e le ricette fatte in casa hanno avuto riscontri più positive di quelle acquistate al supermercato, stando ai risultati dello studio.

Cataplasma di patate

“Cuocere le patate e schiacciarle, avvolgerle accuratamente in un panno mentre sono calde, poi coprirle con un secondo panno”, ha consigliato Andreas Michalsen, autore di The Nature Cure. “Applicare sul collo e lasciare in posa per qualche ora”. Il cataplasma di patate funziona come un tappetino riscaldante, stimolando la circolazione nella zona.

Aglio

“Questo è il mio rimedio personale, anche se non è molto popolare”, ha affermato il dottor Neutze. “Non ci sono molte prove concrete al di là di un piccolo studio, ma si pensa che l’allicina nell’aglio abbia proprietà antimicrobiche”

Integratori naturali

Un consulto medico potrebbe portare all’utilizzo di integratori casuali o totali per la cura del mal di gola: il dottor Roberts ha affermato che ci sono ricerche che sostengono l’uso di zinco o sambuco per ridurre i sintomi.

“Un altro rimedio naturale i cui dati mostrano un buon beneficio nel trattamento del mal di gola, specialmente nei bambini di età inferiore ai 6 anni, è l’estratto di radice di Pelargonium sidoides”, ha dichiarato “Questo è anche chiamato geranio sudafricano, ed è stato testato per ridurre sia la gravità e la durata di un mal di gola nei bambini.”.

Umidificatore

Mentre le ipotesi abbondano, non ci sono molte prove concrete per dimostrare che un umidificatore possa effettivamente alleviare il mal di gola. Tuttavia, probabilmente, non farà male provare: ciò che porta a pensare che funzioni è che l’aria secca può esacerbare l’irritazione della gola, mentre un umidificatore aggiunge umidità all’aria, facendo sentire più a proprio agio.