Pericoli del web

Pericoli del web, ecco l’applicazione che fa da “muro”

Internet è un mondo ricco di pericoli, soprattutto per i bambini che vi si affacciano per la prima volta, magari usando smartphone e altri device regalati proprio dai genitori. Ebbene, guarda caso è proprio un’applicazione per device mobili, che prende il nome di Qustodio, che offre la possibilità di consentire ai genitori di controllare i vari contenuti e le attività che i figli svolgono sul web.

Il boom delle applicazioni mobili ha riguardato un gran numero di ambiti, come ad esempio quello del gioco d’azzardo. Al giorno d’oggi sono tantissime le piattaforme d’azzardo che mettono a disposizione dei siti di bingo online sicuri a cui c’è la possibilità di accedere anche direttamente tramite le apposite app. I vantaggi sono indubbi, dato che si può puntare e scommettere praticamente in qualsiasi momento e in ogni luogo in cui l’utente si trovi.

Controllare la navigazione dei figli su internet: Qustodio è lo strumento che fa per voi!

Qustodio è una di quelle applicazioni che possono dare una mano a tranquillizzare i genitori. Infatti, mette i genitori in condizione di essere più sereni sull’uso di internet che viene fatto da parte dei propri figli. In questo modo, questi ultimi potranno continuare a usare i propri smartphone, senza però correre il rischio di incappare in qualche situazione indesiderata.

In fin dei conti, sono numerosi i pericoli sul web per chi non ha ancora la consapevolezza di cosa voglia dire internet e di quali siano i potenziali limiti. In rete i nemici possono essere i più disparati e, in effetti, per chi non ha la minima esperienza in questo campo, diventa veramente impossibile anche solo riconoscerli.

Grazie all’app Qustodio, quindi i genitori potranno ricevere una serie di informazioni circa la navigazione dei propri figli sul loro smartphone o tablet e impostare anche delle regole. L’app, in poche parole, funge una vera e propria funzione di monitoraggio per tutte le attività svolte dai bambini e agirà in base alle disposizioni che sono state fornite da parte dei genitori.

Come funziona l’app

Il funzionamento di questa app non è per nulla complicato, dal momento che Qustodio, che si dovrà installare anche sul device dei genitori, va a garantire il suo impatto sul dispositivo dei figli mediante una VPN che va a veicolare il traffico e, di conseguenza, può verificarne i contenuti. In questo modo, ciascun sito web, filmato oppure social network potrà essere oggetto di un’approfondita analisi.

Puntare su questa applicazione può portare ad un buon numero di vantaggi. Primo fra tutti, quello di controllare sia giochi che applicazioni presenti sul dispositivo dei figli. Si può impostare il blocco dei contenuti che si ritengono non appropriati per merito dei filtri intelligenti. Altrettanto importante è la possibilità di scegliere il tempo che i bimbi possono trascorrere di fronte allo schermo. Quando “scade” il tempo, ecco che il device viene bloccato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *