Le Mura Urbiche di Lecce. Lecce ritrova un pezzo del suo passato

Le Mura Urbiche di Lecce restituite alla cittadinanza

Dopo il lungo lavoro del restauro e dei lavori di svuotamento del fossato interno; sono state inaugurate questo pomeriggio, le Mura Urbiche di Lecce.

Le Mura Urbiche di Lecce

Il recupero costituisce l’occasione per riqualificare l’area nord del centro storico della città; peraltro coincidente con l’area di ingresso fisico da nord all’abitato urbano; oggi congestionato e assai poco significativo; che con questo progetto cerca di recuperare la sua identità storica procurando al turista un effetto suggestivo e di invito alla visita della città.

Il progetto di restauro delle mura Urbiche di Lecce

Il progetto ha previsto il restauro conservativo delle strutture murarie in pietra leccese in avanzato stato di degrado; secondo le consolidate metodologie del recupero monumentale, allo scopo di preservarle nel tempo e consentire la conservazione della loro storia centenaria.

L’articolazione degli spazi all’interno del monumento si sviluppa su piani diversi e con numerose differenze di quota; per questo si è reso necessario creare nuovi collegamenti, sia orizzontali (quali passerelle, rampe, e via discorrendo) sia verticali (quali scale e ascensori) aventi la funzione di rendere accessibile e visitabile dietro il tratto di cinta muraria e il doppio bastione restaurato nei vari livelli.

La cerimonia di inagurazione delle mura Urbiche di Lecce

Alla cerimonia hanno preso parte anche l’assessore ai lavori Pubblici, Gaetano Messuti; e il dirigente del settore, Claudia Branca; il progettista e direttore di lavori, Patrizia Erroi; e lo staff dell’Ufficio Centro storico del Comune di Lecce; l’architetto Andrea Ingrosso che ha curato la progettazione e direzione dei lavori delle opere impiantistiche; il professor Paul Arthur dell’Università del Salento, direttore scientifico degli scavi per conto del Comune di Lecce a capo del gruppo di archeologi che ha seguito i lavori e le operazioni di svuotamento dei fossati e Marco Capriello; titolare della Vincenzo Capriello Srl, l’impresa che ha eseguito i lavori.